Magazine 03/21 -

“A ogni piede la sua scarpa”

In visita a un “ciabattino” di Vipiteno.

Foto: Ethical Banking

Martin-Carl Kinzner esercita una professione particolare: è un calzolaio indipendente con un proprio laboratorio a Vipiteno. “Realizzo scarpe su misura e altri articoli in pelle personalizzati, come guanti e accessori: ciascuno è frutto di un progetto comune con il cliente, che mi consente di dare libero sfogo alla creatività. Insieme studiamo design, colore e pellame, quindi, l’articolo viene adeguato ai desideri individuali, affinché la forma sia quella giusta e il risultato soddisfi le aspettative. Impiego esclusivamente pelle pregiata, possibilmente di produzione regionale, proveniente dall’arco alpino.”


Consapevolezza per il lavoro artigianale e i materiali

“Per me, ciò che conta in ogni fase della produzione sono l’attenzione e la consapevolezza per la fattura artigianale, i materiali, le persone e gli animali. È importante sapere dove e come hanno vissuto i capi di cui lavoro il pellame e come avviene la conciatura. Realizzo ogni tipo di calzatura, dalla scarpa da montagna a quella elegante da uomo, eseguendo ciascuna fase a mano. Alla fine, ogni cliente può vantare un pezzo unico, un esemplare che non trova da nessun’altra parte”, ci racconta pieno di orgoglio il nostro calzolaio.

Artigiano per vocazione

Ma come si diventa calzolai? Dopo aver frequentato la scuola superiore a Vipiteno, Martin-Carl ha studiato biologia a Innsbruck e, quindi, una volta portato a termine anche il dottorato, da un giorno all’altro ha deciso di diventare calzolaio. Prima di compiere il passo, ha studiato attentamente questo antico mestiere e ha seguito un apprendistato in Austria. Oggi è molto felice della sua scelta ed esercita questa professione con passione e gioia.

Grazie al finanziamento di Ethical Banking, Martin-Carl ha potuto allestire e ristrutturare la sua bottega, ampliando il magazzino per avere a disposizione le pelli più disparate. “Ethical Banking per me significa sviluppo regionale, sostenibilità e indipendenza finanziaria”, ci ha rivelato con convinzione il giovane calzolaio.

Per saperne di più: www.ethicalbanking.it