Magazine 03/20 -

Agricoltura solidale al maso Bachguterhof

Proprio in una fase di grande incertezza, come quella che stiamo attraversando a causa dell’emergenza sanitaria, aumenta la consapevolezza circa l’importanza di produzione e cicli economici locali. Abbiamo visitato il maso Bachguterhof, che si distingue per la sua biodiversità.

Il Bachguterhof a Tirolo è di proprietà della famiglia Laimer sin dal 1913. Nel 1998, Franz e i suoi familiari hanno deciso di imboccare la strada dell’agri­coltura ecologica secondo i dettami Bioland. Se all’inizio colti­vavano solo mele e uve, il loro atteggiamento rispetto alle monoculture ha subito una svolta e oggi puntano consa­pevolmente su maggiore varietà ed ecologia, un aspetto che non è passato inosservato: tra i soci di Bioland, il Bachguterhof è stato recentemente riconosciuto come azienda esemplare nella coltivazione biologico-organica.


Agricoltura solidale

La varietà che contraddistingue la fase di produzione e commercializzazione è straordinaria: accanto alla fruttiviticoltura, il maso è impegnato nella coltivazione di ortaggi, nell’apicoltura e nell’allevamento di bestiame, oltre che nella vendita diretta dei prodotti. Il Bachguterhof si è dedicato anche all’agricoltura solidale: ciò significa che gli alimenti non vengono venduti attra- verso i canali tradizionali, ma confluiscono in un ciclo economico a parte, molto trasparente, alla cui organizzazione e al cui finanziamento partecipano anche i consumatori, e che attualmente rifornisce settimanalmente 37 famiglie con prodotti freschi.

A beneficio di tutti

I vantaggi per il coltivatore sono evidenti: può pianificare in tutta sicurezza, avendo la garanzia di un reddito “regolamentato”, è indipendente dai mercati, propone prodotti all’insegna della biodiversità, entra in contatto con i potenziali acquirenti e riceve un feedback diretto dai consumatori. Questi ultimi, a loro volta, possono contare su alimenti freschi, vari, stagionali e regionali, avendo una visione più completa di produzione e raccolto.

Supporto di Ethical Banking

Coltivatori come Franz Laimer e la sua famiglia, che non si occupano solo di produzione ma anche di animali, campi, agricoltura, ambiente e spazi vitali, lavorano per il nostro futuro. Il finanziamento agevolato di Ethical Banking ha reso possibile l’acquisto di un macchinario agricolo, particolarmente adatto al lavoro sui pendii.