Magazine / -

Vivere “à la carte” – Carte di pagamento

L’estate è il periodo preferito per le vacanze. Prima della partenza, ma anche durante il soggiorno, è sempre più frequente l’utilizzo di carte Raiffeisen, di credito e prepagate. Tuttavia, l’impiego del “denaro di plastica” richiede l’attenta valutazione di alcuni aspetti. Di seguito, vi forniamo una panoramica delle possibilità e dei relativi rischi.

Raiffeisen-Bancomat-Karte

CARTE RAIFFEISEN/CARTE MAESTRO

Pagamenti. In ambito UE, chi è in viaggio può comodamente fare a meno dei contanti, utilizzando la carta Raiffeisen: ovunque s’incontri il logo Maestro con il cerchio rosso-blu, è possibile pagare digitando il codice PIN. Sulle transazioni effettuate al di fuori dell’area euro, vengono applicati i costi per il cambio della valuta.
Prelievi. Chi ritira contanti agli sportelli automatici in tutto il mondo, paga le commissioni previste dalla propria banca per i prelievi presso terzi. Talvolta possono essere ­addebitate ulteriori spese dalla banca estera (ATM ­access fee).
Rischi & sicurezza. I sistemi di sicurezza ­geo-blocking (blocco dell’operatività all’estero) e SMS alert riducono i rischi al minimo.


CARTA DI CREDITO PREPAGATA

Pagamenti. La prepagata viene caricata con un credito e consente di eseguire i pagamenti analogamente alla carta di credito tradizionale; a fronte di ogni ricarica, sono previste commissioni comprese tra 0,45 e 1,75 euro. Questa ­carta ha un costo una tantum di 20 euro, a ­fronte di una validità di quattro anni, ed è indicata soprattutto per chi desidera gestire ­importi modesti. La soglia è infatti pari a 2.000 euro al mese, con un massimo di due operazioni da 250 euro al giorno. L’utilizzo è consentito anche ai minori dai 14 anni in su.
Prelievi. Sono abilitati presso tutti gli ­sportelli automatici che accettano le MasterCard; ­l’inserimento del PIN funziona come per la carta Raiffeisen.
Rischi & sicurezza. Il rischio è elevato, poiché non esiste un servizio di notifica via SMS o e-mail. In caso di sinistro, il titolare deve farsi carico della franchigia di 150 euro.


Raiffeisen-Kreditkarte

CARTE DI CREDITO

Pagamenti. Pagare in internet con la carta di credito è sbrigativo, comodo e soprattutto gratuito. Le operazioni in euro non comportano commissioni, mentre le transazioni in altre valute sono maggiorate dei costi per la conversione del cambio. Nei viaggi a lungo raggio, la carta di credito è indispensabile.
Attenzione: le agenzie di autonoleggio ­richiedono obbligatoriamente una carta di credito valida!
Prelievi. Di regola, prelevare contanti all’estero con questa carta è più costoso rispetto alla carta Raiffeisen: sulle operazioni in area euro, di solito, viene addebitato il quattro ­percento dell’importo prelevato, con un minimo di 0,52 euro sulle transazioni in EUR e di 5,16 su quelle in valuta estera. Inoltre, sulle ­transazioni effettuate al di fuori dell’eurozona, vengono messi in conto anche i costi per la conversione del cambio.
Rischi & sicurezza. Utilizzando la carta di credito, è facile perdere il quadro complessivo, motivo per cui è bene verificare periodicamente l’estratto conto elettronico. Un’altra funzione importante è quella delle notifiche: a ogni transazione di almeno 50 euro, il titolare è ­informato con un SMS o un’e-mail sui dettagli dell’operazione. Così, in caso di utilizzo da parte di terzi (clonazione, furto o smarrimento della tessera), può procedere immediatamente al blocco della carta: è importante, in ogni caso, agire tempestivamente. Se è stata attivata la funzione di SMS alert, la società di gestione CartaSi si fa carico della franchigia standard di 150,00 euro per sinistro, prevista in queste evenienze.

Per saperne di più: www.raiffeisen.it/carte