Magazine 03/16 -

Raiffeisen Leasing®, la soluzione ideale per gli investimenti di PMI e liberi professionisti

Il leasing è da sempre una soluzione vantaggiosa per le imprese. Attualmente lo è ancora più, alla luce dei favorevoli presupposti per le aziende in procinto d’investire, come ci spiega Mirco Flaim, esperto della Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige SpA.

Sig. Flaim, ritiene che il leasing sia tutt’ora interessante?
Mirco Flaim. Questo strumento finanziario prevede che la società di leasing acquisti il bene e lo ceda in uso al locatario contro il pagamento di rate mensili, con la possibilità di acquistarlo definitivamente al termine del contratto. Un aspetto vantaggioso è la riduzione dei tempi di ammortamento, fino alla metà della durata ordinaria per i beni strumentali e i veicoli commerciali e fino a un minimo di 12 anni per gli immobili. L’attuale livello basso dei tassi e i significativi benefici fiscali della legge di stabilità 2016 a fronte dell’acquisto di impianti e macchinari, anche se effettuato in leasing, rendono quest’investimento ancora più interessante.

Quali altri vantaggi è possibile annoverare?
Mirco Flaim. La struttura del leasing (acconto, durata, valore residuo) può essere modulata in maniera flessibile, tarandola sulle proprie esigenze. Gli esperti della Cassa Centrale supportano le imprese con una consulenza a tutto tondo, che include servizi aggiuntivi come assicurazioni, valutazione del bene e/o del fornitore, evasione delle pratiche giuridiche e burocratiche, ma anche esaustive informazioni sulle diverse sovvenzioni pubbliche.

A quali sovvenzioni si riferisce in particolare?
Mirco Flaim. Innanzitutto, le imprese possono avvalersi dei contributi provinciali previsti sia per il leasing di beni strumentali che per quello immobiliare, poiché la Cassa Centrale è convenzionata con il fondo di rotazione. Inoltre, da maggio è possibile stipulare queste operazioni in combinazione con i vantaggiosi incentivi statali della “Sabatini-ter”, anche se non contestualmente al fondo di rotazione.


Cosa offre ancora la Cassa Centrale in materia di leasing?
Mirco Flaim. La Cassa Centrale è in grado di evadere qualunque richiesta, ricorrendo a Raiffeisen Leasing® per il finanziamento di immobili aziendali, impianti e macchinari di una certa entità o avvalendosi dei servizi delle società partner Iccrea Bancaimpresa e BCC Lease per le operazioni d’importo minore.

Il leasing è indicato anche per i privati?
Mirco Flaim. Certamente, poiché la legge di stabilità 2016 ha introdotto una grossa novità: i cittadini d’età inferiore a 35 anni, che intendono finanziare l’abitazione principale attraverso il leasing, possono portare in detrazione fiscale il 19% delle rate, composte da capitale e interessi, fino a 8.000 euro l’anno. Ciò è decisamente più vantaggioso rispetto al mutuo, che consente di “scaricare” solo il 19% degli interessi passivi fino a 4.000 euro. Attualmente, però, il contratto di leasing non può essere collegato al contributo a fondo perduto erogato dalla Provincia. Una volta pervenuti i chiarimenti ministeriali sulle questioni ancora aperte, è presumibile che i primi contratti possano essere stipulati entro la fine dell’anno. Quest’agevolazione è valida fino alla fine del 2020.