Magazine 05/14 -

Proteggersi dai “guastafeste” digitali

Navigare in rete è un po’ come guidare un’automobile: basta sedersi e partire! Eppure, anche sull’autostrada digitale non mancano le insidie. Per questo, è bene munirsi della giusta protezione prima di andare alla conquista del mondo virtuale. Ecco alcuni consigli.

Come numerose altre aziende, anche le Casse Raiffeisen investono molto nella sicurezza dei propri applicativi, tra cui quelli web: ad esempio, l’utilizzo sicuro dell’Online Banking è ormai un fatto scontato. Tuttavia, esiste anche un lato negativo di questo sviluppo: gli utenti si muovono con sempre maggiore disinvoltura, trascurando alcuni aspetti legati alla loro protezione e dimenticando che la prima regola prevede un uso responsabile d’internet da casa propria. “I dispositivi di sicurezza basilari possono essere implementati con costi relativamente contenuti”, ci rivela Robert Hartner, esperto in materia della Federazione Raiffeisen, che ha raggruppato per noi alcuni consigli.

 

1. MANTENETE IL SISTEMA SEMPRE AGGIORNATO

Più recente è la versione di Windows, meglio è! Impiegate Windows 7 o 8, ma non XP o varianti più datate, poiché per queste Microsoft non procede più all’eliminazione delle falle di sicurezza. Installate rapidamente gli aggiornamenti per tutti i software, browser e per il sistema operativo, avvalendovi del download automatico. Un buon aiuto, per individuare versioni di software obsolete su Windows è offerto dal “Personal Software Inspector (PSI)” di Secunia o dal “ROL Health Check” di Raiffeisen OnLine.

 

2. INSTALLATE PROGRAMMI ANTIVIRUS

L’installazione di un programma antivirus è un MUST per chi lavora con Windows. I programmi gratuiti costituiscono una buona protezione di base, ma le varianti commerciali dispongono di funzioni perfezionate. Anche chi possiede uno smartphone o un tablet, deve proteggersi dai virus: attualmente, il 98% delle nuove minacce è sviluppato per attaccare i dispositivi mobili che utilizzano il sistema Android di Google, mentre i possessori di Apple iOS, Blackberry o Windows  Phone sono abbastanza al riparo. Per chi installa esclusivamente app di Google Play Store, il rischio di una “infezione” è contenuto, mentre i pericoli provengono prevalentemente dai  portali alternativi.

3. CONSERVATE IN UN LUOGO SICURO I VOSTRI DATI

Gestite con la massima cautela i vostri dati personali: conservate password e nomi utenti in  luoghi sicuri. Modificate le parole d’ordine preimpostate dai produttori dei sistemi e cambiate periodicamente anche tutte le altre. Cercate di impiegare dati differenti a seconda dell’applicazione e del servizio.

 

4. FATE ATTENZIONE ALLE MAIL

Massima cautela nell’apertura degli allegati alle mail! Spesso, i programmi nocivi (malware)  vengono diffusi proprio così. Nel dubbio, chiedete conferma al mittente; se è sconosciuto, non
aprite l’allegato. Inoltre, non cliccate mai sui link riportati nelle mail: se possibile, per andare su un sito “importante” come quello della vostra banca, utilizzate sempre l’indirizzo da voi memorizzato tra i “bookmark”. Diffidate qualora:

  • riceviate una mail contenente informazioni “confidenziali” dalla vostra banca o richieste di fornire dati personali;
  • tramite mail v’informino di un’eredità o di una vincita;
  • vi vengano spedite fatture o altri documenti da aziende con cui non avete mai avuto a che fare;

Attenzione: i mittenti di una mail possono essere facilmente falsificati e i link ai siti internet manipolati, così da somigliare a quelli originali.

 

5. VERIFICATE L’ORIGINE DEI SOFTWARE

Prima di scaricare programmi, accertatevi che la fonte sia sicura: se possibile, andate sulla  pagina internet del produttore, soprattutto se si tratta di software di sicurezza come i  programmi antivirus. Anche i falsari inseriscono banner pubblicitari nei principali motori di  ricerca, attirando gli ignari utenti con offerte imperdibili.

FONTE: TREND MICRO – RELAZIONE SULLA SICUREZZA NEL 1° TRIMESTRE 2014, NETMARKETSHARE.COM

6. IMMETTETE IN RETE MENO DATI POSSIBILI

Siate riluttanti nel comunicare le vostre informazioni. I truffatori online spesso si rivolgono direttamente alle loro vittime, utilizzando anche i dati accalappiati dai social network. Abitudini di navigazione e nomi estrapolati da un contesto personale vengono impiegati per conquistare la vostra fi ducia.

 

7. CIFRATE LE RETI WIRELESS

Se impiegate linee wireless (WiFi), assicuratevi che la comunicazione sia sempre cifrata. A casa vostra, ogni trasferimento di dati dovrebbe essere protetto almeno dallo standard WPA2, mentre negli hotspot pubblici avvaletevi solo di protocolli di tipo HTTPS o IMAPS.

 

8. METTETE IN SICUREZZA I VOSTRI DATI

Qualora, nonostante tutte le precauzioni adottate, il vostro PC s’infetti, rischiate la perdita dei dati. Dispostivi mobili come i computer portatili possono subire danni al disco rigido o essere sottratti: per questo, effettuate regolari copie di sicurezza su supporti esterni o su altri dispositivi.

9. UTILIZZATE I FILTRI WEB

Un filtro web locale v’informa sulle minacce di un sito pericoloso, anche quando non sussiste in rischio imminente, oltre a essere utile come protezione dei vostri figli. vedi articolo giovani e internet.

 

10. IMPIEGATE DISPOSITIVI SEPARATI

Utilizzate macchine differenti a seconda dello scopo: ad esempio, un PC dedicato a giochi, musica, video o test di software e, uno rigidamente protetto, per le applicazioni “serie” come l’Online Banking. Naturalmente, non devono essere necessariamente tutti computer fissi, ma vanno bene anche tablet e altri dispositivi. In ogni caso, ricordate: maggiore è la sicurezza richiesta, meno programmi devono essere installati su una macchina.

CICLO DI CONFERENZE – LA SICUREZZA IN INTERNET

Virus, malware, troiani, phishing, spam: gli attacchi provenienti dall’universo digitale sono diversificati quanto i loro nomi. Nel corso di un ciclo di conferenze organizzato dalle Casse Raiffeisen, alcuni esperti informeranno soci e clienti su come proteggere i figli dalle insidie della rete, compiere acquisti ed evadere operazioni bancarie in sicurezza, muoversi nei social media e molto altro ancora.

 

14.10. Vipiteno, Sala Raiffeisen, ore 19:30–21:00

22.10. Prato allo Stelvio, Aquaprad, ore 19:00–20:30

23.10. Appiano, Residenza Lanserhaus, ore 19:00–20:30

28.10. Brunico, Raiffeisen Forum, ore 19:00–20:30

29.10. Cassa Raiffeisen Lana, ore 19:00–20:30

30.10. Bressanone, Sala Raiffeisen, ore 19:00–20:30

04.11. San Vigilio di Marebbe, Sala Raiffeisen, ore 20:00

07.11. La Villa in Badia, Sala Raiffeisen, ore 20:00