Magazine 05/19 -

La mela (bio) non casca mai lontano dall’albero

In visita ai melicoltori Simon (figlio) e Florian (padre) Ruatti

Simon e Florian Ruatti gestiscono due masi Bioland a Naturno. Il figlio, da sei anni alla guida dell’azienda frutticola “Saumoar”, dà massima importanza a una gestione dei ­terreni ecologica e all’insegna della biodiversità: il giovane 23enne ha già affittato alcune superfici dove potrà praticare un’agricoltura in linea con la sua visione.

Partendo dalla gavetta

Simon ha appreso i rudimenti dell’attività nell’azienda paterna di Florian Ruatti e ben presto si è interessato a forme di coltivazione alternative, come la tecnica “WWOOFF” o la permacultura, che lo hanno spinto a concentrarsi sull’agricoltura biologica.
Tra i suoi gioielli si contano sicuramente i vecchi meli Morgenduft, piantati negli anni Sessanta, ma anche altre gustose varietà resistenti ai funghi.

Da un po’ di tempo, Simon fa anche parte del direttivo dell’associazione Bioland. “Sono molto contento di collaborare all’interno di un team giovane. Quest’associazione è articolata in numerosi comparti e c’è molto da fare, perché al momento stiamo attraversando un’intensa fase di conversioni all’agricoltura bio”, ha affermato il giovane coltivatore.

Coinvolta anche la vecchia generazione

La sua passione e il suo entusiasmo hanno contagiato anche il padre Florian, che ha deciso di trasformare anche la sua in un’azienda bio, puntando in primo luogo su varietà di frutta resistenti ai funghi. “Sono felice di aver ottenuto un finanziamento agevolato da Ethical Banking”, ci ha riferito con orgoglio, “perché mi consente la conversione a prodotti più resistenti. Pur gestendo due masi differenti, dalla primavera all’autunno mio figlio ed io collaboriamo spesso e quindi ci integriamo a vicenda”.

Tutela della natura

Rafforzare flora e fauna, proteggendo la ­natura, è l’imperativo di Simon. “Ogni agricoltore bio ­dovrebbe indirizzare il suo lavoro alla ­promozione della biodiversità e alla ­salute dei terreni, per dare vita a prodotti sani e gustosi”, ha affermato convinto. In futuro, la sua attività sarà alleggerita da un trattore con spazzatrice, anche questo finanziato da ­Ethical ­Banking attraverso la Cassa Raiffeisen Bassa ­Venosta.

Per saperne di più: www.youtube.com/ethicalbanking

Sito internet: www.ethicalbanking.it