Magazine 05/15 -

Insieme per un nuovo inizio

La Federazione Raiffeisen supporta la costituzione di nuove società attraverso il servizio di consulenza Start-up, di cui si è avvalsa anche la cooperativa sociale Humanitas24.

Ursula Thaler vantava già una certa esperienza nella cura degli anziani: dopo aver concluso la formazione professionale, aveva operato per dodici anni presso il servizio di assistenza domiciliare Salto-Sciliar, dove aveva rilevato il grande fabbisogno esistente. Le è così venuta l’idea di attivarsi personalmente e dare vita a una cooperativa sociale: “Humanitas24”, questo il nome della nuova realtà, è una delle 10-15 società accolte ogni anno tra i soci della Federazione Raiffeisen. E proprio la Federazione ha fornito supporto a Ursula nella realizzazione del suo progetto.

La consulenza Start-up è operante già dal 2009. “Desideriamo fornire un servizio esaustivo e competente, rivolto ai potenziali fondatori di cooperative, cui offriamo tutto il nostro know-how”, ci ha spiegato Paul Gasser, direttore generale della Federazione Raiffeisen. “Il nostro obiettivo”, ha proseguito, “è quello di assicurare il successo a lungo termine di queste nuove realtà”.

Due consulenti sono a disposizione di chi intende costituire una nuova cooperativa, tenendo conto che ogni anno pervengono dalle 30 alle 40 domande. Queste società operano nei settori più disparati, ma recentemente si registra un aumento d’interesse per l’ambito sociale, in particolare per l’assistenza di persone non autosufficienti per motivi d’età o malattia, che pertanto richiedono cure domiciliari.


Intermediazione di personale

Una di queste cooperative è Humanitas24, che mette in contatto gli assistenti con i potenziali clienti. “Solitamente si rivolgono a noi i familiari della persona bisognosa di aiuto”, ci spiega la Thaler. “Offriamo la nostra consulenza e illustriamo le possibili soluzioni, quindi ci adoperiamo per individuare l’assistente, che viene presentato direttamente alla famiglia”. Così è stato anche per Anna Maria Walzl Thuile: l’arzilla signora 88enne vorrebbe cavarsela da sola, ma ogni ­tanto ha bisogno di una mano, ed ecco tornare utile Humanitas24. Oltre al servizio d’intermediazione, la cooperativa offre aiuto anche nell’evasione di questioni burocratiche, ad es. per la richiesta dell’assegno di accompagnamento. Humanitas24 è stata costituita nel luglio 2014; è seguita un’intensa fase preparatoria,

prima dell’avvio dell’attività, a dicembre dello stesso anno. La direttrice ha potuto avvalersi del prezioso supporto di Astrid Kuprian, l’esperta della Federazione Raiffeisen che consiglia i potenziali fondatori d’impresa in merito a opportunità e rischi, ma che cerca anche di dare una risposta ad alcune domande fondamentali: l’idea imprenditoriale è realizzabile sotto forma di cooperativa? Qual è il concetto di base? Sono stati già vagliati gli aspetti finanziari? Chi sono i clienti e quale l’ambito di attività? Proprio per assicurare il successo in questa fase, il processo di start-up deve soddisfare alcuni criteri. “Se è vero che la cooperativa non può avere scopo di lucro, l’obiettivo dev’essere comunque quello di conseguire, nell’arco di due anni, la copertura dei costi”, ci spiega la Kuprian.

“Assistere le persone con il cuore e lo spirito”
è il motto della cooperativa sociale Humanitas24
Raiffeisen-Start-up-Beratung-humanitas24-2

Consulenza esaustiva

Questa è stata anche l’esperienza di Ursula Thaler, che si è rivolta ai consulenti del servizio Start-up a inizio 2014. “Hanno verificato con attenzione i nostri progetti”, ci ha riferito, “ma alla fine hanno dato il loro benestare. Mi sono trovata molto bene, anche se in precedenza mi ero già rivolta ad altre associazioni”.
La Federazione Raiffeisen offre una consulenza specialistica in materia di diritto del lavoro e in ambito tributario. Lo statuto viene ­elaborato dal reparto legale e consegnato ai fondatori che, con quest’atto, possono rivolgersi al notaio per la costituzione. L’intero servizio di consulenza è gratuito. Inoltre, per due anni dopo la

fondazione, la società è assistita e seguita dai consulenti in un costante dialogo a tu per tu. Infine, la società può chiedere l’ammissione tra i soci della Federazione Raiffeisen. Al momento della fondazione di una società cooperativa, è importante affrontare anche le questioni finanziarie e quelle legate alla tutela dell’impresa. Gli esperti delle Casse Raiffeisen, dopo aver vagliato le diverse opzioni in ambito bancario e assicurativo, propongono la loro soluzione. Rivolgersi alla rete Raiffeisen consente quindi di avere al proprio fianco un unico interlocutore, dalla fase di consulenza fino a quello di finanziamento del progetto, accorciando i tempi e incrementando la sicurezza.

Le fasi per la ­costituzione di una cooperativa

Raiffeisen-Start-up-Grafik-2-it

Domanda in crescita

La cooperativa Humanitas24 conta tre soci; Ursula Thaler collabora a tempo pieno, cui si aggiunge un posto part-time. Come ci riferisce lei stessa, sarebbero graditi nuovi soci, così come una segretaria, che al momento, però, la società non può ancora permettersi. La cooperativa è in crescita e la Thaler vuole almeno coprire i costi.

 

Per i prossimi anni, la direttrice si attende un aumento della domanda di servizi domiciliari. “Non possiamo evadere tutte le richieste o soddisfare ogni desiderio”, ci riferisce. È essenziale pertanto selezionare bene famiglie e consulenti, facendone incontrare le esigenze, proprio com’è accaduto per Anna Maria Walzl Thuile. Anche in molti altri casi, la consulenza Start-up si è rivelata preziosa per la nascita di una nuova realtà, concretizzando importanti forme di aiuto: tra i progetti più recenti, la “Bottega del Mondo” di Laces, che vende prodotti locali ed equo-solidali, e la cooperativa sociale “Grenzgänger”, che offre assistenza ai giovani con disturbi sensoriali o affetti da autismo.

consulenza Start-Up

Questa brochure, disponibile gratuitamente presso tutte le Casse Raiffeisen, offre informazioni dettagliate su tutti gli aspetti della costituzione e della gestione di una società cooperativa.

 

Start-up, centro per la costituzione di cooperative
Federazione Cooperative Raiffeisen
Via Crispi, 9, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 945296
E-mail: start-up@raiffeisen.it
www.raiffeisenverband.it/Start-up

 


La costituzione di una cooperativa “L’uomo al centro”

In quest’intervista, Karl Heinz Weger illustra i vantaggi per i soci, le ragioni del boom attuale e i motivi che spingono a fondare una cooperativa.

Sig. Weger, se volessi fondare una cooperativa, per quale motivo dovrei rivolgermi a voi?
Karl Heinz Weger. Perché qui troverebbe un servizio di consu­lenza valido ed efficiente: disponiamo della necessaria esperienza e del know-how adeguato, e ­cerchiamo di comprendere il contesto in cui opera chi si rivolge a noi e la misura in cui le sue idee sono realizzabili.

 

Quali aspetti caratterizzano una cooperativa?
Karl Heinz Weger. Si tratta di una forma imprenditoriale che colloca al centro l’uomo, anziché il capitale. Ogni persona ha diritto a un solo voto, i processi decisionali sono democratici e l’assemblea generale è il massimo organo.

 

Se una cooperativa non può avere scopo di lucro, quali sono i vantaggi per i soci?
Karl Heinz Weger. Una cooperativa deve naturalmente operare in un’ottica di copertura dei costi e conseguire determinati risultati, tali da consentire gli accantonamenti.

I soci non partecipano alla distribuzione degli utili, ma traggono vantaggio dai servizi erogati, in termini di prezzi più favorevoli dei prodotti e servizi o di una remunerazione più interessante.

 

Come si spiega il boom che sta vivendo questo fenomeno?
Karl Heinz Weger. Si dice che le cooperative siano “figlie della necessità”, ma io credo che sia soprattutto il desiderio d’iniziativa personale e di partecipazione democratica a motivare le persone a costituire queste realtà.

 

Chi è il tipico fondatore di una cooperativa?
Karl Heinz Weger. È una persona aperta e dotata di una certa sensibilità per l’ambiente in cui vive, sicuramente non un egoista. Infatti, per creare una cooperativa, sono necessari almeno tre soci.

 

Cenni biografici
Karl Heinz Weger, responsabile dell’Area Cooperative di produzione e di servizi presso la Federazione Raiffeisen