Magazine 02/18 -

A tutela degli investitori

La MiFID è una direttiva dell’Unione Europea che disciplina i mercati per gli strumenti finanziari in Europa, la cui prima versione era entrata in vigore nel novembre 2007. La MiFID II, valida dal 3 gennaio 2018, introduce regole più severe.

Quali sono gli obiettivi della MiFID?
Andreas Mair am Tinkhof. La direttiva crea un unico ­mercato finanziario a livello europeo, all’interno del quale valgono le medesime condizioni per la negoziazione su qualunque piazza. In tal modo si ­agevolano gli investimenti, migliorando la ­trasparenza e accrescendo la tutela degli investitori. ­L’obiettivo finale è quello di ­conquistare la fiducia dei risparmiatori.

Cosa cambia per i clienti?
Andreas Mair am Tinkhof. La MiFID colloca in primo piano il ­principio dell’“operatività nel miglior interesse del cliente”. Una Cassa Raiffeisen dovrà verificare ancora più attentamente l’idoneità di ogni operazione in titoli e l’adeguatezza degli investimenti. A tale scopo è necessario predisporre il corretto profilo del cliente, che sarà invitato a fornire, attraverso un modulo ad hoc, alcune informazioni sulle sue conoscenze ed esperienze in materia di investimenti in prodotti finanziari; dovrà inoltre indicare il rischio che è disposto a correre, in base al suo reddito e al suo patrimonio, e quali sono i suoi obiettivi.
La legge pone particolare attenzione alla “consulenza in materia d’investimenti”: chi offre tale servizio dev’essere qualificato, deve poter dimostrare l’esperienza professionale e le conoscenze tecniche, oltre a frequentare regolari corsi di formazione. Così facendo, si vuole assicurare che il cliente ottenga le informazioni corrette, anche in merito ai costi e ai possibili conflitti d’interesse.